mercoledì 30 novembre 2016

Gioie e dolori dell'host: pulizia!

Da tantissismo tempo volevo dedicare un post (da archiviare sotto la tag gioie e dolori dell'host) a quello che è sicuramente uno dei tasti più dolenti del fare "hosting" (in siti come Airbnb, il termine host indica colui/colei che ospita qualcuno in casa propria, dall'inglese to host=ospitare).
Ovvero quello della pulizia. Tasto dolente in un senso doppio : ospiti che scrivono recensioni in cui lamentano la scarsa pulizia della tua casina e, dall'altra, ospiti che ti lasciano l'appartamento incredibilmente sporco (e nel 99% per cento dei casi sono proprio quelli che si lamentano ...). Prima di andare avanti ci tengo però a dire che, in più di un anno di questa mia nuova attività, ho ricevuto un numero tutto sommato ridotto di lamentele e gli ospiti splendidi che ti lasciano tutto in perfetto  ordine sono stati di gran numero maggiori di quelli che invece creano il caos (e lo sporco) più totale. Ma talvolta succede avere ospiti che ti lasciano pile di piatti e pentole sporchi nel lavello, fornelli impiastricciati, immondizia in tutti gli angoli (nonostante l'abbondanza di cestini e bidoni per i rifiuti in ogni angolo della casa e indicazioni e sacchetti per la raccolta differenziata) e addirittura asciugamani e lenzuola con macchie e muffe nauseabonde "nascoste" all'ultimo minuto in fondo all'armadio (non esagero). E poi magari sono gli stessi che si lamentano ... E anche se capita raramente ci resto male ... Perchè la mia casina ha anche i suoi limiti, il parquet è vecchiotto e anche il pavimento bianco in cucina e bagno ha visto tempi migliori ... e forse questo può dare un senso di maggiore trascuratezza per chi non ama i luoghi in cui si respira una certa aria un po' vissuta ... ma sporca penso di no, anche se capisco che ognuno di noi ha i suoi standard (e i miei non sono sicuramente quelli della case da pubblicità, con i pavimenti a specchio e le superfici brillanti. Comunque scuriosando in rete qualche giorno fa ho trovato un divertentissimo post di un'altra host, Moira, nel suo blog La tana del serpente (che consiglio di visitare a tutt@ coloro che intendono iniziare a fare hosting). Post divertentissimo perchè nella descrizione di alcuni ospiti ho riconosciuto situazioni che ho vissuto e perchè mi ha confermato cose che già cominciavo a capire/pensare da un po'. Ne cito un pezzetto:
L’ospite dopo 3 giorni puzza... e se non si lava, o non pulisce, poi si lamenterà che le salviette sono maleodoranti o che la casa è sporca ... (...) Ho attrezzato casa con una miriade di detergenti e saponi proprio per invogliare a tener pulito ma se una persona non li usa, ama vivere nello sporco, puoi fare ben poco. Dopo una settimana in cui si vive in una casa in cui non si provvede nemmeno a passare la scopa, molto probabilmente la casa sarà sporca e maleodorante così come se l'ospite suda, puzza e non ha buone abitudini igieniche la biancheria letto e bagno non manterrà un buon odore (Tratto dal blog: http://www.latanadelserpente.it/2016/10/recensioni-airbnb-esempi-esperienza.html © Moira Tips)
L’ospite dopo 3 giorni puzza...
e se non si lava, o non pulisce, poi si lamenterà che le salviette sono maleodoranti o che la casa è sporca

Tratto dal blog: http://www.latanadelserpente.it/2016/10/recensioni-airbnb-esempi-esperienza.html
© Moira Tips - Content Blog protetto da copyright - Copia e incolla, anche parziale, vietato senza l'aggiunta del link diretto alla fonte originaria/
 Alla fine Moira da alcuni utili consigli per "difendersi" dalle recensioni negative e dalle lamentele di alcuni di questi ospiti, come ad esempio usare profumatori in armadi, cassetti e in tutte le stanze della casa, acquistare molti asciugamani preferibilmente di colore scuro, usare detersivi e ammorbidenti per il bucato extra-profumati ... Insomma come sintetizza alla fine del post "Pulire bene casa non basta, profumala"! Un consiglio di cui capisco la logica e l'utilità (recentemente un ospite si è lamentato del "cattivo odore" delle lenzuola ... vi assicuro fresche di bucato!) ma mi chiedo come far coincidere la necessità di "profumare" con il mio impegno "green" che finora si è tradotto nell'utilizzo di (pochi) detersivi rigorosamente ecologici e quindi con profumo inesistente o quasi. Infatti purtroppo la maggiornaza dei profumi usati industrialmente in detersivi e simili sono ottenuti con sostanze chimiche davvero devastanti per salute e ambiente. A meno ovviamente di ricorrere a essenze naturali, con un notevole aumento dei costi ... per me e per l'ospite. Quindi ora: profumare o non profumare? Questo è il dilemma ...
L’ospite dopo 3 giorni puzza...
e se non si lava, o non pulisce, poi si lamenterà che le salviette sono maleodoranti o che la casa è sporca

Tratto dal blog: http://www.latanadelserpente.it/2016/10/recensioni-airbnb-esempi-esperienza.html
© Moira Tips - Content Blog protetto da copyright - Copia e incolla, anche parziale, vietato senza l'aggiunta del link diretto alla fonte originaria/
L’ospite dopo 3 giorni puzza...
e se non si lava, o non pulisce, poi si lamenterà che le salviette sono maleodoranti o che la casa è sporca

Tratto dal blog: http://www.latanadelserpente.it/2016/10/recensioni-airbnb-esempi-esperienza.html
© Moira Tips - Content Blog protetto da copyright - Copia e incolla, anche parziale, vietato senza l'aggiunta del link diretto alla fonte originaria/

12 commenti:

  1. Grazie per la citazione Vincenza. Ribadisco quello che ho scritto.
    Pare che ti toccherà fare scorta di detersivi super profumati. A meno che il tuo ospite non abbia una vena ecologica ;)

    RispondiElimina
  2. Cara ... mi sa che hai ragione ... perchè quelli con la vena ecologica sono rarissimi :-(

    RispondiElimina
  3. Si parla di te su Facebook. Ho condiviso il tuo articolo giorni fa (cerca il post dell'11 dicembre):https://www.facebook.com/latanadelserpente/

    RispondiElimina
  4. Cara, purtroppo nn riesco a vederlo :-(((
    Perchè gli articoli mi passano dal 7 al 17 docembre ... Ma forse dipende dal fatto che devo ancora caricare su Fb la pagina delle Casine ... Appena lo faccio ti mando la richiesta di amicizia e così poi posso condividere/rilanciare anche io le tue cose ;-)
    Ciao
    PS: Quindi hai un B&B anche a Offida? Ma sei un vulcano!

    RispondiElimina
  5. No il B&B non è mio, anche se mi piacerebbe :D

    La pagina Facebook è pubblica visibile a chiunque devi solo avere un profilo. Quando lo farai vedrai questo post:

    Moira Tips
    11 dicembre alle ore 20:51 ·
    Una lettrice del Blog, che affitta anch'essa il suo immobile ai turisti, ha scritto un articolo sul suo diario di rete riguardo le sue esperienze con i suoi ospiti e il dilemma è...
    #Profumare o NON profumare la casa in affitto?
    Come conciliare la filosofia di vita "green" usando #detersiviEcologici che non usano "esaltatori chimici" per aumentare il profumo sul bucato senza che il cliente si lamenti?
    Host del gruppo... esperienze simili da condividere? Vi sono capitati ospiti lamentosi, che lasciano piatti sporchi nel lavello (che vergogna!) o consigli da dare a Vincenza?

    bye bye

    RispondiElimina
  6. Io ci sono stata ed era tutto ordinato e pulito, a me i profumi danno fastidio, ma puoi provare con pout pourri profumati con essenze naturali.

    RispondiElimina
  7. Io ci sono stata ed era tutto ordinato e pulito, a me i profumi danno fastidio, ma puoi provare con pout pourri profumati con essenze naturali.

    RispondiElimina
  8. Ciao, io ho un paio di case a milano e uso un servizio online che funziona abbastanza bene con detergenti naturali della emulsio. Si chiama Easyfeel ma ce ne sono anche altri tipo homin e altri che offrono un servizio simile

    RispondiElimina
  9. Grazie Andrea, ho visto che il servizio è attivo anche a Bologna e non è costoso, proverò
    Visto ceh sono una curiosona cercherò in rete se hai un sito con le tue casine ;-)
    Ciao, alla prossima ;-)

    RispondiElimina

Grazie! Thanks! Danke! Merci! Gracias!